Spiderman e Daredevil insieme?

L’universo Marvel è sospeso per l’emergenza coronavirus, ma le fasi riguardanti la gestione della preproduzione non riposa mai. In questi mesi si è parlato tantissimo del seguito di Spider-Man: Far from Home, ultimo capitolo dedicato all’uomo ragno contestualizzato nel MCU (Marvel Cinematic Universe), ipotesi, speculazioni e possibili teorie, che spesso, risultano essere infondate o estremamente folli.

Teorie strampalate

Una di queste, che continua a tormentare tutti gli apprensivi e impazienti divoratori di Cinecomics è la presenza del personaggio di Daredevil, interpretato da Charley Cox (Netflix), all’interno del mondo ragnesco. Per capirci di più facciamo un breve riassunto della situazione.

Qualche mese fa sembra esser finita tra Sony e Disney, che litigarono attraverso dichiarazioni sui social riguardo al futuro di Spider-Man. Ricordiamo a chi non lo sapesse che fra le due major esiste un accordo che prevede l’utilizzo dei diritti cinematografici di Spider-Man nei film corali dei supereroi Marvel Studios e in cambio la concessione di avere personaggi secondari e quindi contestualizzare nell’MCU tutti i film stand alone e spin off riguardanti il simpatico arrampicamuri.

Quindi Sony produce Spider-Man e incassa, Disney fa i film con altri personaggi ma usa comunque Spider-Man e fanno i soldi, noi siamo felici e spendiamo soldi per entrambi.

Ritornando a qualche periodo dopo, le due case sembravano non essersi più messe d’accordo sulle percentuali di incasso e Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man) era già pronto a fare i bagagli e andarsene dall’universo cinematografico Marvel subito dopo Far From Home.

Non si è ancora capito bene, ma i due grandi colossi decidono di far pace, e Tom ritorna a casa contento. A questo punto torniamo al presente per pensare al futuro. Cosa succederà nel prossimo Spider-Man?

Spoiler e supposizioni

Spoiler e non mi menate (vi ho avvisato)! In Far from Home la vicenda si conclude con la presunta morte di Mistiryo e con Spider-Man che viene smascherato da quest’ultimo, tramite registrazioni varie, a tutto il mondo. Conseguenze sono parecchie, da J.J. Jameson del Daily Bugle (testata giornalistica in cui Peter Parker lavora nei fumetti) appare su un maxischermo che dichiara in arresto Peter Parker per omicidio.

Non solo l’attore in questione è lo stesso della trilogia degli Spiderman di Raimi, J.K. Simmons, a rendere tutto ancora più assurdo sembra esserci questo finale che mette qualsiasi cosa fuori posto e Spider-Man in seri guai.  La normale evoluzione, in merito a questa conclusione, sono state  teorie esposte da fan di tutto il mondo che reclamano a squarciagola la presenza di Matt Murdok come avvocato difensore di Parker, chiaramente interpretato da Charley Cox.

Ma che succede in casa Netflix ora che c’è Disney Plus? Ebbene tutte le serie targate Marvel su Netflix sono concluse, cancellate e messe in stanby, mossa scontata dato l’arrivo della nuova piattaforma di proprietà della Disney e le nuove serie in programma, ma il punto è: quali sono i vincoli di questi contratti?

A quanto pare i contratti non sono ancora stati recessi definitivamente e mancano ancora due anni alla conclusione del tempo stabilito per la detenzione dei diritti. Quindi anche volendo per poter far riutilizzare Devil, Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage e The Punisher si dovrà aspettare fino al 2022. La Marvel, tuttavia, ha sempre rinnegato la certezza che l’MCU si sarebbe appropriato di cronologia e casting delle stagioni finora prodotte su Netflix lasciandoci completamente confusi.

Multiversi

Non solo è da smentire quindi la presenza di Daredevil nel terzo capitolo di Spiderman, ma potrebbe darsi che non sia più lo stesso attore ad interpretarlo, il che renderebbe parecchio tristi tutti i fan. Ad aggiungersi la candidatura, come regista, per il prossimo capito di Doctor Strange (In the Multiverse of Madness) di Sam Raimi, il che vuol dire che potrebbe crearsi un altro paesaggio davanti agli occhi, confermato anche dall’accordo Sony/Marvel, ovvero l’utilizzo di tutti gli Spider-Man cinematografici utilizzati (Tobey Maguire, Andrew Gardfield) nel prossimo capitolo.

Anche queste potrebbero essere assurde teorie, ma se ci si soffermasse un attimo sul successo del film d’animazione, vincitore del premio Oscar, Spider-Man: Un nuovo universo, non è poi così sciocco pensare a tutto questo.

Bisogna vedere se a questo punto oltre all’aggiunta dei multiversi ci sia spazio per un esordio così importante come quello del diavolo rosso e per giunta interpretato da Cox! Voi cosa ne pensate? Interessante? Stupidata? Mandateci i vostri commenti o fateci domande, noi saremo qui, ben lieti di supportarvi e allietare le vostre mancanze di risposte del magico universo cinecomic!

Come sempre un abbraccio dal vostro amichevole Capitano.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.